Crea sito
MaestraStem

Magnetismo o Magia?

A volte, nella vita di tutti i giorni accadono cose strane, che ci fanno riflettere seriamente sull’esistenza della Magia.

A ben riflettere sin dall’antichità in molti hanno creduto nelle arti magiche a cominciare dagli Egizi, i quali ci hanno lasciato in eredità antichi papiri con formule magiche per prolungare la vita, sconfiggere i nemici o combattere i mali, come il libro dei Morti.

Ma anche in Mesopotamia non scherzava affatto con l’uso di bacchette magiche, amuleti, sigilli per invocare gli spiriti.

Il primo a coniare la parole Mago fu Erodoto per indicare un sacerdote della Persia antica.

Potremmo pensare che dall’antichità, passando dal mondo latino fino ai nostri giorni ci sono testimonianze di attività che possiamo definire magiche! Non necessariamente occorre credere a pozioni e filtri magici, basta a volte fermarsi sull’attimo, quell’esatto momento in cui accade l’inspiegabile per essere spinti a credere che siamo davvero avvolti da un velo di mistero e magia.

E se invece la magia esistesse veramente! se per un attimo..esattamente quell’attimo..immaginassimo di essere immersi nel mistero e semplicemente non abbiamo gli occhi per guardarla o le competenze per comprenderla? Ho iniziato a pensare che sia realmente così quando nel mio “attimo” ho ragionato sulle forze di sua maestà la Fisica!

Ma quante volte abbiamo pensato che la Fisica fosse difficile e complicata? Io sempre! Sempre fin quando non ho compreso che solo la Fisica poteva regalarmi quel tocco magico a cui noi sognatori tendiamo per natura. La spinta in più mi è stata regalata da un libro davvero magico : la fisica dei supereroi, in cui Kakalios semplicemente dimostra la credibilità di superman, l’uomo ragno o flash.

Bene, se la Fisica consente di diventare Superman sulla Luna, allora la Fisica può aiutarci a rendere magica la nostra terra con la meccanica, la termodinamica o il magnetismo!

E allora, nasce forte il desiderio di scomporre i principi di fisica in pezzetti piccolissimi ed affrontarli uno per volta(e qui, il coding ci viene in aiuto), regalare poi un effetto wow per una maestra è davvero il massimo!

La magia di oggi è riuscire a far camminare magicamente una coccinella, persa all’interno di un piccolo labirinto!( a sua volta costruito con della pasta modellabile).

Questa attività è stata oggetto di un Open Day nella mia scuola, ed ha riscosso molta partecipazione ed entusiasmo, svolto in collaborazione con la mia super collega, nonché Animatore Digitale, Concetta Carbone

Occorrente:

  • Un foglio con un labirinto disegnato
  • una piccola coccinella ed una graffetta
  • un magnete ed un bastoncino da gelato

#maestrastem

Divertiamoci a lasciare senza parole i nostri amici, il magnete scorrendo sotto il labirinto con l’aiuto del bastoncino di gelato farà muovere la nostra coccinella appoggiata alla graffetta! A questo punto il learning by doing, i principi base del coding e del magnetismo saranno già posizionati con cura nella nostra “cassetta degli attrezzi speciali”…

Let’s STEM